Come Fare Mangiare la Frutta ai Bambini

Quale genitore non ha mai faticato per far mangiare un pò di frutta al proprio bimbo? Spesso ci arrendiamo e ricorriamo a succhi di frutta o comunque a dei surrogati, a meno che non si disponga di un estrattore di succo manuale, mentre un salutare frutto, con le sue proprietà, è certamente meglio. Bene, con qualche piccolo trucco ti insegno come far mangiare un frutto al tuo bimbo, usando un gioco di prestigio.

Per le sue proprietà, la frutta è molto importante per l’alimentazione dei bambini. Ma quando il tuo bimbo fà i capricci perchè non vuole mangiarla, come fare? Ricorri al trucco che ora ti spiego. Prendi un ago grande, di quelli usati in sartoria, sterilizzalo molto bene usando un prodotto sterilizzante.

Prendi il frutto, per esempio una banana o un kiwi (a mio avviso sono i due frutti più adatti per il nostro gioco di prestigio), inserisci l’ago nel frutto e muovilo all’interno, per creare delle fette, ma fai molta attenzione a non rovinare la buccia. Ripeti questa operazione per tutta la lunghezza del frutto.

Dovresti quindi avere un frutto affettato all’interno ma integro esternamente (se riesci a fare dei buchi piccoli per inserire l’ago sembrerà veramente una magia). Chiedi quindi al tuo bimbo di pronunciare le parole magiche (tipo sim-sala-bim o qualcosa di simile che a lui piace), fagli sbucciare il frutto e goditi lo stupore dei suoi occhi quando vedrà che il frutto si è affettato con il gioco di prestigio. Vedrai che lo mangerà e sarà impaziente di ripetere il tutto al prossimo frutto.

Come Fare la Macedonia

Preparare la macedonia di frutta potrebbe sembrare una cosa semplicissima che non richiede suggerimenti sulle modalità di creazione. Anche per fare le cose più banali bisogna avere stile e buon gusto. Vediamo in che modo valorizzare le qualità dei diversi frutti.

Decidi la frutta che vuoi mettere nella tua macedonia. Più è mista, più soddisfa i gusti dei tuoi ospiti. Ti consiglio di usare i frutti classici che riesci a trovare sempre in commercio come le pere, le mele e le banane. Poi aggiungi anche il frutto tipico del periodo. Ora taglia metà della frutta a pezzetti della grandezza che preferisci.

Metti i primi pezzetti in un contenitore e aggiungi un po’ di succo di limone poi continua a tagliare il resto della frutta e fai la stessa operazione. Il succo del limone è molto importante sia per impedire l’ossidazione della frutta che comporterebbe l’annerimento della stessa, sia per valorizzare il succo che si crea dalla frutta.

Aggiungi lo zucchero e mischia il tutto cercando di non frantumare i pezzettini di frutta. Aggiungi al tutto un po’ di succo di arancia per arricchire il misto di gusti fruttati. Come ultima operazione metti la sambuca in quantità a piacere a seconda dei tuoi gusti. Per rendere la tua macedonia particolare puoi usare come contenitore o un’anguria o un’ananas o un melone svuotato.

Come Fare la Louboutin Manicure

Ultima novità dal mondo della moda per la bellezza e lo stile delle donne più fashion: la louboutin manicure. Una manicure che si ispira ai colori delle famosissime e amate scarpe dello stilista di fama mondiale Christian Louboutin. Un’idea assolutamente da provare.

La manicure che ti propongo è adatta per unghie molto lunghe e ben delineate. Provala se hai delle belle unghie forti e sane e sopratutto lunghe e resistenti. Conosci sicuramente le scarpe del famoso stilista francese Christian Louboutin che si distinguono per il contrasto del nero tinta unita della scarpa con suola rosso fuoco. Immagina lo stesso per le tue mani.

Vediamo come farla insieme. Sulle mani pulite stendi un velo di crema idratante e massaggia dalle dita alle unghie. Fai assorbire bene la crema, le mani non devono essere appiccicose o scivolose. Aggiusta la lunghezza delle unghie con una limetta. Se la forma delle tue unghie te lo permette tendi al quadrato più che al rotondo.

Stendi lo smalto nero nella parte superiore delle unghie come fai solitamente. Fai asciugare bene. Colora di rosso la parte interna delle unghie. Stendere lo smalto nella parte interna dell’unghia è più difficile, ti consiglio di utilizzare un pennellino sottilissimo (tipo quelli che usi per stendere il lucida labbra) e di fare dei tratti dal basso verso l’alto.

Usa uno smalto nero mat cioè non lucido e a lunga durata, non deve avere nè pigmenti nè sfumature di nessun genere. Se lo acquisti in profumeria o negozi specializzati chiedi un “assolute black”. Per il rosso scegline uno vivo, rosso fuoco ottimo se lucido o laccato, a lunga durata e asciugatura rapida. Deve essere in contrasto con il nero e attirare lo sguardo.

Come Scegliere un Frullatore

Il frullatore ad immersione è un tipo particolare di frullatore che ha avuto molto successo dal punto di vista commerciale negli ultimi anni per la sua utilità, maneggevolezza, facilità di pulizia e soprattutto per il piccolo ingombro rispetto ad un frullatore tradizionale.

La differenza sostanziale rispetto ad un frullatore standard è il fatto che viene immerso direttamente nel contenitore contenente il cibo da mescolare, quindi non possiede un contenitore proprio, ma semplicemente viene inserito in un contenitore esterno. Il frullatore, inoltre, non deve essere confuso con la centrifuga.  Rispetto ad un frullato, con la centrifuga si ottiene un basso contenuto di fibre visto che che dagli ingredienti impiegati si estrae il succo. Visto che si tratta di un procedimento che si ottiene rapidamente mentre la macchina lavora ad alta velocità, c’è il rischio di riscaldare la frutta e perdere alcuni principi nutritivi. Per dettagli su questi strumento è possibile vedere questa guida sulla centrifuga frutta e verdura.

Il frullatore risulta essere una soluzione molto versatile per frullare, montare, tritare, grattugiare in maniera veloce, senza troppi ingombri. Inoltre in certi casi lo si preferisce per forza di cose ad un frullatore tradizionale perché, non possedendo un contenitore proprio, il frullatore ad immersione può essere utilizzato anche all’interno di pentole di grandi dimensioni, così da non avere il problema della grandezza del contenitore.
I suoi utilizzi più comuni sono la montatura della panna, preparazione di salse o di frullati di verdura o di frutta, preparazione della maionese o di cocktail. E’ possibile addirittura utilizzarlo in cibi o salse calde direttamente in pentola.

Unico accorgimento rispetto al frullatore tradizionale è che bisogna sapere come utilizzarlo e come muoverlo una volta immerso, altrimenti si rischia di sporcare in un batter d’occhio tutta la cucina&ma; dopo i primi utilizzi non risulta particolarmente complicato il suo utilizzo. L’errore più comune degli utilizzatori novelli è ad esempio il non immergerlo fino in fondo o sufficientemente a fondo nel cibo da tritare.

Sono sviluppati in lunghezza e anche nel loro caso la potenza può variare notevolmente da modello a modello (tra i 150 e i 600 watt). Alcuni modelli hanno solo la funzione di base mentre altri combinano la funzionalità di sbattitore. La velocità è generalmente regolabile.

E’ possibile acquistarlo nei supermercati generici oppure nei supermercati più specializzati in elettrodomestici, ma il nostro consiglio è di girare tra le offerte che trovate in internet dove è possibile godere di una scelta più vasta, prezzi inferiori e la comodità di ricevere l’apparecchio direttamente a casa.

Recensione Kenwood FS 470

Fondata in Inghilterra nel 1947 dall’imprenditore Kenneth Wood, Kenwood è un brand di riferimento nel settore degli elettrodomestici per la preparazione dei cibi grazie all’innovazione, qualità, design e funzionalità delle sue proposte. Kenwood è entrata, nel 2001, a far parte del Gruppo De’ Longhi, leader nel settore degli elettrodomestici e della climatizzazione, andando a consolidare ulteriormente le linee di prodotto del gruppo trevigiano. Oggi Kenwood è una dinamica realtà internazionale presente in oltre 80 Paesi. L’Headquarters si trova ad Havant, nella contea inglese dell’Hampshire, mentre la sede italiana è presso l’headquarters di De’ Longhi Appliances a Treviso.

Pratica, innovativa e semplice da utilizzare, la vaporiera FS 470 proposta da Kenwood è la soluzione perfetta per mantenersi in forma a partire dalla cottura dei cibi. La vaporiera elettrica permette infatti di ottenere i vantaggi della cottura a vapore in tempi più rapidi rispetto alla classica vaporiera cinese.

La primavera è alle porte e una dieta leggera e naturale è quel che ci vuole per sentirsi più sani, la cottura a vapore Kenwood FS 470 è pronta ad esaltare al meglio le proprietà organolettiche dei cibi, senza rinunciare al piacere del gusto. Grazie a 3 pratici recipienti con il fondo smontabile e capacità rispettivamente di 3-3,5-4 l, per un totale di 10,5 l, la vaporiera Kenwood FS 470 consente di cuocere contemporaneamente su tre livelli, ottimizzando gli spazi, ma anche i tempi e l’efficacia di cottura.

Dalla linea squadrataa con finiture in bianco, il sistema di cottura a vapore FS470 è dotato di 900 W di potenza e raggiunge i migliori risultati in tutti i piatti a base di verdure, ortaggi e pesce preservandone le vitamine, i sali minerali ed esaltando il gusto. Ma non solo, è ideale anche per riscaldare, o tenere in caldo qualsiasi pietanza. Dotata di un timer da 90 minuti con spegnimento automatico e 6 programmi di cottura preimpostati con funzione mantenimento in caldo, la vaporiera Kenwood lavora a temperature relativamente basse, inferiori ai 100 gradi, che consentono di ottenere cibi leggeri e genuini mantenendo inalterati i sapori e gli aromi.

L’utile sistema di controllo elettronico con tempi di cottura preimpostati su display digitale, il recipiente per cuocere il riso da 1,2 l in dotazione e il sistema di sicurezza che blocca il funzionamento quando termina l’acqua, completano la ricca gamma di dotazioni del prodotto. Indispensabile per seguire un’alimentazione naturale all’insegna di salute e benessere, la cottura a vapore FS 470 Kenwood è disponibile al pubblico ad un prezzo consigliato di € 80.