Come Pulire Vasca da Bagno e Box Doccia

Molto spesso ci ritroviamo con i sanitari del bagno ingialliti dovuti a perdite d’acqua, segnati dal tempo , facendo insomma perdere lo smalto originario e dando quel senso di sporco e trascurato. Proviamo a pulirli con i soliti prodotti che si trovano nei supermercati, ma purtroppo quando non si ottengono significativi risultati e’ arrivato il momento di procedere con altre soluzioni, onde evitare di arrivare a drastiche e costose sostituzioni!! Come fare quindi per avere sanitari davvero a prova di macchia? Ecco alcuni suggerimenti.

Per fare scomparire quelle tracce scure che si sono annidate nei graffi sul fondo di lavandini e vasche e’ bene versare della candeggina pura, lasciarla agire per almeno3- 4 minuti, dopo di che sciacquare bene con acqua. Le tracce scompaiono subito e il fondo risulta di nuovo bello pulito. La candeggina e’ un ottimo sbiancante e antimuffa, e non corrode lo smalto dei sanitari.
Inoltre, avvalendoci di un vecchio spazzolino da denti ormai fuori uso, possiamo riciclarlo immergendolo nella candeggina e passarlo sui bordi anneriti di muffa del box doccia o sulle fughe del muro all’interno della nostra doccia.

Le macchie piu’ pesanti, prodotte da perdite d’acqua o da contenitori appoggiati per lungo tempo sui o dentro i sanitari (specie di latta) e meglio trattarle con acido muriatico puro. Il procedimento e’ lo stesso adottato per la candeggina pero’ con le dovute precauzioni, in quanto questo acido e’ altamente corrosivo, non va maneggiato a mani nude, ma con guanti di gomma e bisogna fare attenzione che le gocce che possono schizzare durante l’operazione di pulizia non vi finiscano negli occhi o su altre parti del corpo. L’acido muriatico e’molto efficace anche per la pulizie del fondo del water, perche’ per quanto si possa tenere pulito, l’acqua che stagna sul fondo a lungo andare provoca delle muffe che si attaccano e penetrano nello smalto del sanitario macchiandolo di scuro. E’ bene procedere in questo modo: con una spugna altamente assorbente togliere tutta l’acqua che si trova sul fondo, versare l’acido muriatico puro direttamente sulle parti sporche, non lesinate con la quantita’, e aiutatandovi con lo spazzolino del water grattate le macchie, fate agire piu’ tempo possibile, dopo di che sciacquate.

Infine, per macchie di tipo ferruginoso, dove ne’ la candeggina, ne’ l’acido muriatico hanno portato a sostanziali miglioramenti si consiglia un procedimento piu’ professionale. I sanitari vengono verniciati a smalto, come quelli delle auto. Montate un platorello di gomma su di un trapano (cercate il platorello nei ferramenta specializzati) poi prendete della pasta abrasiva (si compra nei colorifici o nei grandi magazzini del fai da te) e spalmatela sulla macchia da trattare, accendete il trapano e passate piu’ volte il platorello levigando con efficacia e per evitare che la pasta abrasiva si secchi inumiditela con dell’acquaragia.

Avere sanitari puliti e brillanti è il desiderio di ogni casalinga che si rispetti: i consigli indicati in questo articolo sapranno di certo aiutarvi, l’importante è maneggiare con cautela gli acidi e stare attendi a non inalarne i fumi, per non correre rischi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *