Come Raccontare una Storia con le Ombre Cinesi

Ascoltare le storie, per un bambino è sempre un momento magico… se mentre narriamo ricorriamo all’utilizzo delle ombre cinesi, useremo una strategia comunicativa che privilegia l’essenziale e avvicina il bambino all’assunzione di altri punti di vista.

La prima cosa che dovrai fare sarà quella di attivarti preventivamente per “sceneggiare”… dovrai infatti suddividere la narrazione in sequenze alle quali attribuire un particolare stato emotivo, poichè è interessante abbinare alle ombre anche i colori dello sfondo. Realizza i filtri colorati con fogli di acetato da posizionare davanti alla sorgente luminosa che utilizzerai(perciò la dimensione dei filtri varierà a seconda se dello strumento usato).

La sorgente luminos dovrà illuminare lo schermo formato da un telo bianco appeaso ad un filo per stendere i panni. Posiziona la fonte luminosa su un tavolo, in modo che si trovi allineato con il centro dello schermo. Costruisci con del cartoncino robusto le sagome dei personaggi nominati nella storia.

Una volta che avrai disegnato e ritagliato le tue sagome, fissale con della colla caldo, ad un bastoncino di legno abbastanza lungo(vanno bene quelli che servono da supporto alle piante). A questo punto le sagome sono pronte per raccontare la loro storia che, coinvolgendo i tuoi piccoli spettatori, utilizzerai animandole e mettendole dietro lo schermo bianco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *