Come Fare Piombino da Pesca

La pesca è uno sport fantastico perché si pratica in piena simbiosi con la natura. Per difendere la natura e perché i mari e le acque interne rimangano pulite e prosperose, è bene che tutti noi iniziamo a pensare a metodi e tecniche più ecologiche. Iniziamo semplicemente costruendo dei piombini completamente naturali e non inquinanti.

Occorrente
Sassi
Trapano
Occhiali protettivi
Cacciavite
Acqua

Per costruire i piombi naturali dovrai munirti di un paio di scarpe da trekking e di una vaschetta, una borsa oppure un qualsiasi recipiente. Il metodo più semplice per la creazione è quello che utilizza sassi affusolati che potrai reperire lungo le spiagge o lungo gli argini di un fiume. Non si tratta di un lavoro pesantissimo, ma dovrai essere oculato.

Non tutti i sassi vanno bene per raggiungere il tuo scopo; dovrai scegliere, infatti, sassi non eccessivamente pesanti ed inoltre i sassi dovranno essere di dimensioni contenute, con forma perfettamente sferica oppure allungata. Dopo aver reperito i primi campioni, torna presso la tua abitazione ed elimina tutti i detriti superficiali mediante un lavaggio con acqua abbondante.

Fai asciugare i sassi e prepara un piano di lavoro completo di trapano, morse, cacciaviti, panni di pulizia, guanti ed occhialini di protezione. Mi raccomando non dimenticare questi ultimi che servono ad evitare che le schegge possano ferirti il viso. Monta sul trapano una punta sottile e blocca un sasso per volta nella morsa.

Nei sassi lunghi pratica un foro orizzontale nella parte più alta, allargandolo con l’aiuto di una punta più spessa. Libera il foro dai detriti con l’aiuto del cacciavite. Nei sassi corti e rotondi pratica il foro in posizione centrale. Anche in questo caso lavora prima con una punta piccola, poi con una più spessa. Lava i sassi e passa all’interno del foro del nylon da 0,50 millimetri, infine crea un’asola che funga da gancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *