Come Realizzare di Portacandela Fai da Te

I particolari coni porta candela descritti di seguito sono oggetti molto originali, di grande effetto, soprattutto se ne vengono realizzati tanti e di varie dimensioni. L’altezza di ogni cono e la circonferenza della base possono variare, così come la scelta dei colori e dei soggetti con cui decorarli.

Occorrente
– cartoncino spesso, ma non rigido (deve poter essere piegato agevolmente)
– carta assorbente da cucina oppure fogli di giornale
– carta da decoupage
– colla vinilica
– scotch
– forbici
– colori a tempera
– candele colorate (rosse, dorate, argentate)
– lampadine e corallini colorati in alternativa alle candele

Preparate i coni arrotolando su se stessi i fogli di cartoncino. Quando avete ottenuto il cono della larghezza desiderata, fissatelo con della colla vinilica. Se il cartoncino è troppo rigido da non poter essere fissato con la colla, utilizzate lo scotch.
Passate il cartoncino tutt’intorno alla superficie del cono, partendo dalla base e salendo fino alla punta. Fate attenzione a non far srotolare il cartoncino e a non provocare pressioni che alterino l’omogeneità della forma.Come realizzare originali portacandele
A questo punto prendete le forbici e tagliate la base, affinché, appoggiando il cono su un piano, esso risulti dritto e non “pendente” come la torre di Pisa. Tagliate anche la punta del cono ad un’altezza tale da lasciare un foro del diametro corrispondente alla candela o alla base della lampadina da introdurvi.
Ora il cono è pronto per essere decorato. A questo punto strappiamo i fogli di carta da cucina (o di giornale) in tante striscioline. Poi, diluiamo la colla vinilica con un po’ d’acqua.
Rivestiamo tutta la superficie del cono con i pezzetti di carta, usando il pennello e la colla. Lasciamo asciugare molto bene. Ora, possiamo realizzare lo sfondo applicando il colore a tempera con un pennello.
Si possono creare delle sfumature tono su tono oppure usare colori diversi, a seconda dei disegni che vogliamo applicare. Lasciamo asciugare poi ritagliamo delle carte da decoupage i motivi scelti. Immergiamoli in acqua e poi tamponiamoli con carta assorbente.

Sul rovescio dei disegni applichiamo un velo di colla con il pennello e poi incolliamoli sul cono. Passiamoci sopra con le dita per farli aderire bene e per togliere le eventuali bollicine di aria che si possono formare. Anche in questa fase bisogna fare attenzione a non premere troppo sulla superficie del cono, per non deformarlo.
Quando tutto è ben asciutto spruzziamo sul cono del flatting per renderlo lucido e lasciamo asciugare.
Ora è possibile inserire nel foro superiore la candela, fissandola con un po’ di colla.

Suggerimenti
Un’idea carina è quella di usare, in sostituzione delle candele, vecchie lampadine rotonde o a goccia
-Mettete in un piatto di carta dei corallini colorati (si può usare anche la porporina)
-Prima di fissarla sul cono spennellate la lampadina con un velo di colla
-Rigiratela nel piatto in modo da farvi aderire i corallini
-Lasciate asciugare, poi scuotetela per far cadere i corallini in eccesso
-La vostra lampadina speciale è pronta per completare il cono.

Realizzare coni decorati è un passatempo gradevole. Durante le feste, il calore portato da questi oggetti tra le mura domestiche sarà motivo di grande gioia, senza contare l’orgoglio di averli realizzati con le proprie mani.

Come Montare le Gambe di un Tavolino Smontabile

Se ti stai avviando verso la costruzione di un tavolino smontabile però non sai a questo punto come fissare i piedi del tuo tavolino a tutto il resto, allora questa è la guida giusta per te. Ecco cosa devi fare, segui per bene le mie istruzioni e vedrai che non incontrerai problemi.

Prima di montare le gambe, se vuoi rendere il tuo tavolino quanto più carino possibile allora devi sagomare i piedi del tavolo. All’estremità inferiore di ciascuno dei 4 listelli di legno che ti consiglio di prenderli lunghi 75 cm, devi tracciare il profilo del piede, traccialo con precisione e cerca di non commettere errori.

La sagoma che hai disegnato la devi poi intagliare e puoi fare questa cosa o con la sega circolare o con il seghetto alternativo, come più ti trovi. Quindi ora le quattro gambe del tuo tavolino sono pronte e aspettano solo di essere fissate al telaio del tuo tavolo, e ora ci avvieremo proprio a fare questo.

Questo tipo di operazione consiste nel posizionarle, una alla volta verso il vertice del telaio appoggiandole al lato più lungo. Poi in prossimità dell’estremità superiore di ogni gamba devi praticare con una punta da 7 mm 3 fori disposti a triangolo equilatero su una circonferenza di 7 cm di diametro. A questo punto le devi fissare con 3 bulloni.

Come Mettere una Pellicola Protettiva sullo Smartphone

Avete paura che lo schermo del vostro cellulare si possa graffiare? Allora avete trovato la guida che fa al caso vostro. Grazie a questa guida sarete in grado di montare una pellicola protettiva sul display del vostro cellulare in grado di proteggerlo da graffi.

Occorrente
Pellicola protettiva
Acqua
Panni

Per iniziare acquistate una pellicola proteggi schermo adatta per il nostro cellulare presso un negozio di telefonia. Ora pulite perfettamente il display del telefono, anche il minimo residuo rimasto può favorire la formazione di microbolle, attenzione, la superficie del display deve essere completamente priva di graffi o ammaccature per poter ottenere un risultato ottimale.

Passando un panno bagnato (che non lasci pelucchi) inumidite uniformemente tutta la superficie interessata facendo in modo che il display risulti coperto di tante piccolissime gocce d’acqua. Staccate la pellicola trasparente dal supporto di carta e posizionarla delicatamente sul display del vostro cellulare.

Ora con un panno asciutto passate più volte sulla superficie applicando una lieve pressione sempre dall’interno verso i bordi eliminando così eventuali bolle d’aria, eventuali microbolle rimaste scompaiono nel giro di ventiquattro ore. Se le pellicole sono lavabili potete lavarle una volta al mese in modo da rimuovere i residui di polvere.

Come Fare una Ciambella Brioche in Casa

Ieri mi è venuto lo sghiribizzo di creare una corona a base di pan brioche (adoro quest’impasto!!!) con l’aggiunta di una cremina di nocciole… Che dite? Si può addentare?!

Per la brioche, ho inserito nella macchina del pane i seguenti ingredienti (nell’ordine):
280 ml di latte (io di soia, ovviamente)
1 uovo
50 g di burro fuso
450 g di farina (per me l’ideale è la Farina d’America – Manitoba di Molino Spadoni)
60 g di nocciole tritate
100 g di zucchero
un pizzico di sale
una bustina di lievito secco per pane

Ho impostato la macchina su “impasto e lievitazione” e, dopo circa 2 ore, era bella soffice (se la fate a mano, lasciatela riposare finché non raddoppia di volume). Con le mani infarinate, ho creato tante palline e le ho disposte una accanto all’altra nello stampo per ciambelle precedentemente imburrato.

Poi ho preparato la cremina, mescolando insieme:
50 g di burro
30 g di zucchero
50 g di nocciole tritate
un goccio di latte
A questo punto, ho ricoperto la mia finta ciambella di pan brioche con questa crema, distribuendola per bene su tutta la superficie. Ho infornato a 180° per mezz’ora circa e… che profumo.

Come Montare una Presa Elettrica

Quando si tratta di cambiare una presa elettrica già esistente, magari nel caso che tu abbia da poco cambiato casa o che quelle già presenti non soddisfano le tue esigenze, bisogna eseguire dei semplici ma fondamentali passaggi che sono descritti in questa utile guida.

Occorrente
Tester
Cacciaviti

Prima di tutto dovrai disinserire o svitare il fusibile del circuito elettrico, quindi controlla con il tester che non ci sia più tensione nei contatti delle prese. A questo punto, smonta il coperchio, estraendo leviti centrali, e allenta le viti. Una volta fatto estrai la presa e sfila i tre morsetti del filo della base, del conduttore neutro e di quello di terra.

Ora collega i fili al nuovo pezzo. Il conduttore di terra,quello di colore giallo e verde, dovrai collegarlo esclusivamente al filo dimessa a terra, che è unito ai contatti metallici della presa montata. Il filo nero e quello blu invece dovrai allacciarlo alle pinze metalliche per gli spinotti. Ora se i contatti sono allacciati, ovvero saldamente avvitati e inseriti nei contatti della presa, dovrai inserire il pezzo e stringere le viti finché il pezzo non è ben fissato.

L’importante è che le viti non leghino i fili che si trovano nella presa perché li danneggerebbero. Una volta fatto ciò avvita il coperchio e metti in funzione il fusibile, riaccertandoti per mezzo del tester che la funzionalità sia corretta. Per installare una nuova presa, dovrai procedere al collegamento dei tre fili a una scatola di derivazione e successivamente ad una presa. Esegui quindi l’allacciamento dei fili come descritto in precedenza.