Come Organizzare un Picnic

Un picnic è una piccola festa all’aperto,di seguito cosa portare e come prepare.

Cosa serve
-Cestino da picnic o anche un contenitore di plastica quelli grandi da mettere tutto dentro
-Tovaglia se possibile a quadrettoni
-Un plaid,magari uno vecchio
-Contenitori di plastica per il cibo
-Tovaglioli di carta ma va bene pure uno rottolo
-Posate
-Bicchieri
-Borsa frigo con i ghiaccioli o mini frigo
-Sacchetti per l’immondizia

Cibo
-Tramezzini
-Pizzette
-Paninetti al latte
-Quiche o torta salata
-Carote
-Sedano
-Insalata di frutta
-Acqua
-Bibite
-Succhi di frutta
-Brownies, muffin
-Patatine

Istruzioni per l’uso
Scegliere la data e un posto ma soprattutto consultare le previsioni del tempo

Prendere informazioni sulla strada

Preparare il giorno prima il cibo salato e dolce e impacchettare il tutto ed inserirli nei contenitore di platica

Riempire il cestino da picnic con il cibo nei contenitori e con bicchieri, piatti, salviettine,tovagliolini,tovaglia e plaid

Riempire la borsa a frigo per le bevande

Partire per il picnic

Come Pulire Utensili da Olio e Burro

Abbiamo preparato una magnifica cena per i nostri amici. I piatti deliziosi erano pieni di olio e burro come gli utensili e le stoviglie varie che abbiamo utilizzato. Purtroppo macchie di questo genere non vanno via facilmente neanche con la lavastoviglie, soprattutto sugli utensili da cucina. Vediamo come fare.

Solitamente, davanti ad un cumulo di stoviglie sporche, la prima cosa che ci viene da fare è riempire il lavello di acqua e lasciare tutto ammollo per un po’. Niente di più sbagliato! Le stoviglie impregnate di olio, burro o altri grassi tenderanno a impastarsi di più e rimuovere lo sporco sarà ancora più difficile.

La prima cosa da fare è limitare il più possibile lo sporco prima di bagnare l’utensile. Prendi un pezzo di carta da cucina e strofina lo sporco in eccesso, le macchie d’olio burro ecc. In questo modo la parte grassa sarà più asciutta e lo sporco limitato. Strofina fino a quando l’utensile diventa opaco (burro e olio lo rendono lucido).

Riempi il lavello di acqua tiepida. Versa un cucchiaio di sale grosso e uno di bicarbonato. Metti gli utensili ammollo dentro il lavello per dieci minuti. Puoi mettere sia posate, piatti e stoviglie. Sciacqua con acqua tiepida e insapona con normale detersivo per i piatti. Sciacqua nuovamente e asciuga.

Come Rendere Brillanti i Vetri di Casa

Per pulire i vetri della vostra casa vi propongo un pulivetri economico ed ecologico, un procedimento fai da te davvero efficace e facilissimo da creare. Oggi sono disponibili elettrodomestici appositi come questi robot lavavetro, ma seguendo questa guida con poco otterrete risultati ottimi, vetri splendenti e brillanti, da fare invidia a tutti i vicini di casa.

Occorrente
Per ottenere 500 ml di detersivo fai da te
400 ml di acqua, meglio se distillata
10 gocce di un generico detersivo per i piatti
100 ml di alcool per liquori o alcool denaturato (più economico)

Ora prendere uno spruzzatore e inserite al suo interno gli ingredienti. Vi consiglio di utilizzare dell’acqua distillata piuttosto che di rubinetto perché se questa dovesse essere molto calcarea, il detersivo fai- da- te ottenuto potrebbe lasciare aloni sui vetri e rendere il vostro lavoro inefficace.

Voglio svelarvi un altro piccolo consiglio: per rendere profumato il detersivo lavavetri fatto in casa, potete aggiungere poche gocce, di olio essenziale all’aroma che preferite. Mi raccomando, non mettete più di 4 o 5 gocce: potrebbero rendere oleoso ed inefficace il detersivo per i vetri. Ora agitate lo spruzzatore e… il vostro detersivo ecologico, economico ed efficace, è pronto!

Non vi resta che prendere un panno, che non lascia peletti mi raccomando! o la carta di un giornale vecchio e iniziare a spruzzare il detersivo fai da te sul vetro da pulire. Lasciate agire qualche istante e asciugate con il panno o con la carta di giornale. Ammirate la brillantezza e lo splendore dei vostri vetri.

Come Raddrizzare il Volante dell’Auto

Quando la nostra automobile, se lasciamo il volante, tende a spostarsi verso destra o sinistra, siamo soliti portare il nostro veicolo da un gommista per effettuare la convergenza. Tuttavia, può accadere che, quando il gommista procede all’allineamento delle ruote, lo sterzo si sposti leggermente verso destra o verso sinistra, costringendoci a un’insolita posizione del volante per poter andare in maniera rettilinea. In questo caso, è necessario effettuare un ulteriore intervento. Vediamo come procedere.

Dopo avere cambiato le sospensioni o la scatola guida, ed aver effettuato la convergenza per l’allineamento delle ruote, può accadere che, per mantenere la macchina diritta, sia necessario tenere lo sterzo leggermente girato verso destra o verso sinistra. In questo caso, l’operazione che devi effettuare, ovviamente a macchina ferma, è quella di raddrizzare il volante mantenendo le ruote in posizione diritta, intervenendo direttamente sullo sterzo.

Per prima cosa, dunque, posiziona le ruote in maniera perfettamente diritta. A questo punto agisci direttamente sul volante. Ogni sterzo ha una parte contenente il sistema che ti permette di suonare, ossia di mettere in funzione il clacson. Tale parte anteriore del volante può essere rimossa dal resto dello sterzo, semplicemente tirandola verso di te, prestando attenzione poiché si tratta di una parte particolarmente delicata.

Fatto questo, noterai, esattamente al centro del volante, un bullone di grosse dimensioni, che serve per tenere lo sterzo attaccato al piantone collegato alla scatola. Quello che devi fare, giunto a questo punto, è svitare questo bullone, servendoti di una chiave cosiddetta “a bussola” di millimetri 24 con leva e prolunga. Scuoti leggermente il volante, prestando attenzione a non girare le ruote, e estrailo tirandolo verso di te.

A questo punto, posizionando lo sterzo in maniera corretta, quindi diritto, inseriscilo nuovamente nel piantone. Fatto ciò, avvita il bullone precedentemente estratto e reinserisci la parte del clacson, effettuando una leggera spinta in avanti fino a quando udirai il click di avvenuto incastro. Terminata l’intera operazione, puoi metterti alla guida per verificare se lo sterzo rimane esattamente nella posizione in cui lo hai rimontato.

Come Pulire gli Spruzzini dei Tergicristalli della Macchina

Può capitare che gli spruzzini dei tergicristallo della propria automobile non funzionino più in modo corretto erogando pochissima acqua. Come sappiamo questi servono quando abbiamo il vetro sporco di fango per migliorare la visibilità e rimuovere lo stesso dal lunotto della nostra automobile.

Il primo passo che dovete fare è recarvi in un negozio di casalinghi ed acquistare un buon prodotto anticalcare (per esempio Drago anticalcare). Ora torniamo alla nostra adorata automobile e apriamo il cofano tirando la leva che si trova sotto al volante. Andiamo davanti al cofano e sganciamo il pulsante che tiene fermo lo stesso alla carrozzeria.

Alziamo il cofano e mettiamolo in sicurezza tramite l’astina (procedura molto importante poiché se il cofano si sgancia è molto pericoloso). Identifichiamo i sue spruzzini sul cofano e sganciamoli spingendo le levette in plastica. Sfiliamo i tubicini che portano l’acqua agli stessi e richiudiamo il cofano.

Portiamo i nostri spruzzini a casa e immergiamoli nell’anticalcare comprato in precedenza. Lasciamo agire l’anticalcare per un’oretta, poi togliamoli dal prodotto e lasciamoli asciugare. Torniamo alla nostra automobile, rimontiamo gli spruzzini e ricolleghiamo i tubicini stessi. Non ci resta che provare che il tutto funzioni correttamente.